Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2008

Una scimmia sta seduta su un albero e si fa una canna; una lucertola
passa li’ sotto, guarda in alto e dice:
“Hey! Che stai facendo?”
La scimmia le dice: “Sto fumando una canna, sali e fumane un po’!”
Cosi’ la lucertola sale, si siede accanto alla scimmia e si fanno un
po’ di canne.
Dopo un po’ la lucertola dice di avere la bocca asciutta e va al
fiume a bere un po’.
(altro…)

Read Full Post »

Misurazioni

Prendono le misure,
stravolgono le mie giornate
che poi tu sparisci con una noce
cruda tra le mani (come il tuo cuore).
Passiva come la calma.
E io a caccia di moscerini
in questo stagno di fango
sono un cacciatore maestoso.
Come lo sarai tu a nord,
a mani nude a pescare anguille
nel ghiaccio duro e bianco.

Emanuele Kraushaar

Read Full Post »

di Alessandro Zaccuri

Di solito sono gli altri, i non consacrati, a tenere il diario dei
preti: l’indimenticabile Bernanos, il dimenticato Lisi, il sempre
riscoperto Bruce Marshall. Questa volta, però, Fabrizio Centofanti – sacerdote della diocesi di Roma – ha deciso di provvedere direttamente. La sua Guida pratica all’eternità, che di fatto costituisce un esordio narrativo, è un journal come se ne possono scrivere oggi: frammentario, allusivo, alla continua ricerca di un punto di equilibrio e consistenza che, prima
ancora di essere enunciato con chiarezza, viene percepito dal lettore
quale dimensione interiore, sguardo, attesa. Succede così nella parte
centrale del libro, occupata dai ritratti dei tanti sbandati che, per
vie diverse, intrecciano la loro storia con quella di don Mario, il
parroco impegnato sul fronte della droga e dell’emarginazione al
quale, una notte, vengono appiccate le fiamme. Il ‘prete bruciato’ è
la manifestazione più visibile di quel principio di unità e di
coerenza che Centofanti delinea con maggior precisione, ma senza
rinunciare alle sfumature di una scrittura mai perentoria, nei
‘quadretti’ in cui descrive la vita quotidiana di un sacerdote di
oggi.
(altro…)

Read Full Post »

Valentino Zeichen

Luigia Sorrentino intervista Valentino Zeichen uno dei più importanti poeti contemporanei italiani.
Zeichen ci racconta la sua storia di guerra, vissuta come protagonista. L’intervista completa qui

Read Full Post »

Marco Guzzi è pensatore, poeta e filosofo, attento studioso ed osservatore dell’uomo dal passato al presente. Riflette sulla società e ci invita al cambiamento o meglio a prender atto coscientemente della rivoluzione in atto. E’ come un treno in corsa e se l’uomo rifiuta di salire è destinato alla fine.
Anche in questa sua riflessione ribadisce il profondo cambiamento culturale e la necessità di accettarlo perchè qualcosa possa cambiare prima di venir travolti dalla nostra stessa immobilità.

Read Full Post »

Con un breve racconto Roberto Rossi Testa ci parla della precarietà delle cose. Sebbene precarie e non di nostro gradimento però son meglio di nulla quindi meglio non lamentarsi perchè domani potrebbero non esserci. viviamo un momento precario generale e ci aggrappiamo a questa precarietà sperando che domani sia migliore.

Read Full Post »

Risoterapia

Convinta sostenitrice che ridere fa bene, inauguro una nuova sezione in questo blog dedicata al buon umore perchè come dice Faber “…il sorriso va donato perchè nessuno ha più bisogno di un sorriso come colui che ad altri non sa darlo”. Come diceva invece mio padre: ” chi ride manda via il diavolo

Da dove iniziare? Dal principe della risata naturalemente. QUI

Read Full Post »

Older Posts »