Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 30 aprile 2009

Ninnananna per me

Mi cullo e cullo e cullo

con sogni di giorno e di notte

e bevo lo stesso vino inebriante

come colui che dorme quando veglia.

Mi canto e canto e canto una canzone,

una canzone di speranza e felicità,

la canto come colui che va e non vede

che non potrà mai tornare indietro.

Mi dico e dico e dico la fiaba,

la fiaba degli intrecci d’amore,

me la racconto ma non le credo più

perché so che finisce male.

Mi suono e suono la melodia

dei giorni che non ci sono più,

e mi libero dalla verità

e fingo di essere cieca.

Rido di me, rido e rido

per questo mio gioco.

Eppure invento sogni storti e confusi

e privi di ogni senso.

Gennaio 1941

Selma Meerbaum-Eisinger

Read Full Post »

Caro Giorgio,

cosa dire? eri profeta o attento osservatore della realtà? di certo prendevi posizione e bacchettavi tutti di qua e di là, mi manchi. Mi manca una generazione di gente di ogni età che prende posizione e che come te non sia semplicemente conformista.

Read Full Post »