Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for settembre 2012

La poesia e lo spirito

Sono i ricercatori, nella notte che l’Europa dedica loro, i protagonisti di questa puntata di Eta Beta, il settimanale di Radio1 Rai sui nuovi mestieri e i nuovi linguaggi, ideato e condotto da Massimo Cerofolini, in onda il sabato dalle 23.35 a mezzanotte. Collegamenti con il Trieste Next, il salone europeo della ricerca in corso a Trieste, con il Festival dell’innovazione che si chiude a Bolzano, con il Festival della Spiritualità di Torino e con il Techcrunch, la gara delle migliori start up svoltasi in settimana a Roma. Questi gli ospiti: la virologa Ilaria Capua, eletta tra i 50 scienziati più influenti del mondo, che ha rivoluzionato la gestione internazionale dei dati sulle emergenze legate ai virus; Ilaria Chirico, 19 anni, inventrice delle scarpette che correndo accumulano l’energia per ricaricare il cellulare; Viviana Cattelan, coordinatrice di Trieste Next; Andrea Squartini, ideatore del…

View original post 84 altre parole

Read Full Post »

La poesia e lo spirito

da qui

Arturo Mutter ha i capelli rasati quasi a zero, parla a scatti, con un sorriso timido che sembra accettare tutto, dalla vita.

View original post 644 altre parole

Read Full Post »

La poesia e lo spirito

da qui

E’ la quarta notte consecutiva che succede. Ti senti in balia della violenza di gente senza nome, né ti va di fare ipotesi inutili o di perdere tempo in denunce contro ignoti. L’ignoto, poi, sei tu, nella casa senza sbarre perché non c’è nulla da difendere, neanche la vita.

View original post 445 altre parole

Read Full Post »

La poesia e lo spirito

da qui

Col sole è tutto troppo chiaro: una luce bianca che avvolge le moto, i furgoncini, la macchia verde e nera dei cespugli. Anche le persone che camminano in fila, aggrappate alla ringhiera del guard rail, sono alieni piovuti da un sogno, perché c’è sempre un sogno che ti riporta qua, dove terra, cielo e mare si accordano per confondere i confini, per fornire alla memoria uno sfondo buono per tutte le stagioni, soprattutto per gli stati d’animo, che hanno sempre il potere di sorprenderti, il suo passare come niente fosse dalle parole tenere all’indifferenza, chissà cosa gli prende, mentre chiede di aprirgliene un’altra, e tu gli porgi la Ceres, rassegnata, prevedendo che sarà quella di troppo, e la linea della mezzeria si muterà in serpente impazzito pronto a stritolarvi.

View original post 398 altre parole

Read Full Post »

Read Full Post »

La poesia e lo spirito

da qui

Vuoi scrivere un romanzo teologico: è arrivato il momento di affrontare i nodi irrisolti di una fede che non risponde più alle domande della gente, si barrica nel tempio, lo spazio sacro dove l’incredibile dev’essere credibile, dove tutto si spiega con formule del tipo mistero della fede, e le parole piovono da un mondo che forse non è quello di Dio ma l’universo barocco degli uffici della Curia, in cui figure pallide sintetizzano in collette, preghiere sulle offerte, dopocomunioni, la presenza di un cielo che rifiuta di stringersi nei margini angusti di un messale.

View original post 418 altre parole

Read Full Post »

La poesia e lo spirito

da qui

La spianata è gremita di folla: una selva di macchie colorate, magliette, zaini, cappellini, con prevalenza del colore bianco, chissà perché, forse perché il sole qui è di casa, e col nero fa più caldo, così dicono.

View original post 485 altre parole

Read Full Post »

Older Posts »