Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘musica’

Preghiera in gennaio

Lascia che sia fiorito
Signore, il suo sentiero
quando a te la sua anima
e al mondo la sua pelle
dovrà riconsegnare
quando verrà al tuo cielo
là dove in pieno giorno
risplendono le stelle.

Quando attraverserà
l’ultimo vecchio ponte
ai suicidi dirà
baciandoli alla fronte
venite in Paradiso
là dove vado anch’io
perché non c’è l’inferno
nel mondo del buon Dio.
(altro…)

Read Full Post »

Tre madri

Madre di Tito:
“Tito, non sei figlio di Dio,
ma c’è chi muore nel dirti addio”.

Madre di Dimaco:
“Dimaco, ignori chi fu tuo padre,
ma più di te muore tua madre”.

Le due madri:
“Con troppe lacrime piangi, Maria,
solo l’immagine d’un’agonia:
sai che alla vita, nel terzo giorno,
il figlio tuo farà ritorno:
lascia noi piangere, un po’ più forte,
chi non risorgerà più dalla morte”.

Madre di Gesù:
“Piango di lui ciò che mi è tolto,
le braccia magre, la fronte, il volto,
ogni sua vita che vive ancora,
che vedo spegnersi ora per ora.

Figlio nel sangue, figlio nel cuore,
e chi ti chiama – Nostro Signore -,
nella fatica del tuo sorriso
cerca un ritaglio di Paradiso.

Per me sei figlio, vita morente,
ti portò cieco questo mio ventre,
come nel grembo, e adesso in croce,
ti chiama amore questa mia voce.

Non fossi stato figlio di Dio
t’avrei ancora per figlio mio“.

F. De Andrè

Read Full Post »

In ricordo di Mia

Almeno tu nell’universo

Sai, la gente è strana prima si odia e poi si ama
cambia idea improvvisamente, prima la verità poi mentirà lui
senza serietà, come fosse niente
sai la gente è matta forse è troppo insoddisfatta
segue il mondo ciecamente
quando la moda cambia, lei pure cambia
continuamente e scioccamente.
Tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo !
un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo!
non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più.
Sai, la gente è sola, come può lei si consola
per non far sì che la mia mente
si perda in congetture, in paure
inutilmente e poi per niente.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo !
Un punto, sai, che non ruota mai intorno a me
un sole che splende per me soltanto
come un diamante in mezzo al cuore.
tu, tu che sei diverso, almeno tu nell’universo !
Non cambierai, dimmi che per sempre sarai sincero
e che mi amerai davvero di più, di più, di più

Mia Martini

Read Full Post »

Tears in heaven

Would you know my name
if I saw you in heaven ?
Would you feel the same
if I saw you in heaven ?
I must be strong and carry on.
‘Cause I know I don’t belong here in heaven.
Would you hold my hand
If I saw you in heaven ?
I’ll find my way through night and day.
‘Cause I know I just can’t stay here in heaven.
Time can bring you down

time can bend your knees.
Time can break your heart

have you begging please.

Begging please…

Beyond the door there’s peace I’m sure.
And I know there’ll be no more tears in heaven.
Would you know my name
if I saw you in heaven ?
Would you feel the same
if I saw you in heaven ?
I must be strong and carry on.
‘Cause I know I don’t belong here in heaven

Eric Clapton

Read Full Post »

Respirando

QUI

Read Full Post »

Blue Tangos

Sul ritmo scuro di una danza

piena di sogni e di sapienza

la donna accoglie i suoi ricordi

anche i più stupidi e balordi

c’è in lei una specie di cielo

un’acqua di naufragio, un volo

dove giustifica e perdona

tutta la vita mascalzona

blu tango…

Parigi accoglie i suoi artisti

pittori, mimi, musicisti

offrendo a tutti quel che beve

e quel fiume suo pieno di neve

e la illusione di capire

con l’arte il vivere e il morire

su antichi applausi a fior di pelle

di molte donne ancora molto belle

blue tango…

Tra le ombre verdi di un bovindo

gustando un’acqua al tamarindo

l’uomo che ha niente da inventare

prova a sognare, prova a sognare

e prova gli attimi e le stelle

e le fontane e le piastrelle

e i bagni turchi e ogni altra stanza

ma tutto ormai sventola e danza

blue tango…

Paolo Conte.

Tempo fa sulla rivista “Magazine” del Corriere della sera, in una rubrica tenuta da Antonio D’Orrico, ci si poneva la stessa domanda che su LPELS: le canzoni di Paolo Conte sono solo musica o sono poesia in musica? La risposta dal mio punto di vista è senza dubbio: poesia e questo brano ne da la dimostrazione ma si potrebbe prenderne qualsiasi altro.

Read Full Post »

Canzone dell’appartenenza

Alcuni giorni fa sul blog di Sante Bernardi ho fatto postare il testo della “Canzone dell’appartenenza” di Giorgio Gaber. Il mio intento era dire il bene che voglio a questa persona e a tutti i miei amici pur se in questo momento la vita mi porta ad essere meno presente. Nel tentativo di trovare un video, affinchè potesse essere ascoltata e non solo letta, su Google ho messo un alert che mi inviasse un messaggio qualora si trovasse nel web un video o un file musicale. Vi riporto il testo altrimenti non si può comprendere il post e il seguito di ciò che riporto:
(altro…)

Read Full Post »

Older Posts »